SAT Lucomagno e CAS Ticino “incordate”

Quest’anno per la prima volta la SAT Lucomagno e il CAS Ticino hanno unito le forze per organizzare il corso di arrampicata per adulti outdoor, che si è svolto su tre fine settimana tra maggio e luglio.
Durante il corso sono stati toccati i vari aspetti della sicurezza, le manovre di corda e la progressione in cordata su vie di più tiri.
Dopo le prime giornate dedicate alla formazione di base, i partecipanti hanno acquisito via via maggior autonomia, sempre sotto la supervisione di monitori G+S e di aiuto monitori.

Uscita alla Capanna Scaletta per i Ticino Rockets

Nelle giornate di venerdì e sabato 27 e 28 luglio, i Ticino Rockets hanno avuto l’occasione di vivere due giorni all’insegna del team building immersi nella natura ticinese.

Nella mattinata di venerdì, i ragazzi hanno affrontato i test fisici, mentre a partire dalle 14.30 sono stati ospiti alla Casa Greina a Campo Blenio, dove in collaborazione con la SAT Lucomagno, hanno organizzato dei giochi e una merenda offerta.

Nel tardo pomeriggio i ragazzi si sono recati alla Capanna Scaletta, dove hanno trascorso la notte in un meraviglioso contesto alpino.

«Questo evento alla Capanna Scaletta», dice il coach Jan Cadieux, «come tutti i momenti che riusciamo a trascorrere insieme lontano da una pista di ghiaccio, è molto importante per il bene del nostro gruppo: ci permette di scoprire dei bellissimi luoghi in Ticino creando allo stesso tempo relazioni e situazioni che ci legheranno e rafforzeranno ulteriormente, e che ci aiuteranno così ad affrontare al meglio la nostra stagione sul ghiaccio. Lo scopo di questi due giorni è quindi quello di instaurare quella complicità tra giocatori e staff necessaria a renderci una vera squadra di combattenti.»
fonte: www.tirockets.ch

Colonna Soccorso Olivone – Formazione estiva

Lo scorso sabato 28 luglio si é svolta l’annuale giornata di formazione estiva organizzata dalla Colonna di Soccorso di Olivone. Quest’anno l’esercitazione é stata suddivisa in una prima parte teorica nei pressi di Piera e in una seconda parte di applicazione pratica nella zona di Dötra. Due i principali temi trattati: l’aspetto sanitario, curato da Alex Gianella, dove ai soccorritori sono state presentate le novità contenute nel sacco sanitario e il loro impiego. Per quanto riguarda invece gli aspetti tecnici Filippo Genucchi, che per l’occasione ha sostituito il responsabile tecnico Danny Caron assente per motivi personali, sulla base delle esperienze raccolte negli ultimi esercizi cantonali proposti dalla SaTi e considerata la morfologia del territorio che vuole il Ticino un cantone dove prevalgono gli interventi di ricerca, ha focalizzato la teoria sull’ottimizzazione del materiale contenuto nel “sacco del soccorittore”. Lo scopo della formazione era quello di riuscire a muoversi sul terreno in modo più efficace. Il programma annuale della Colonna di Soccorso di Olivone é consultabile sotto la sezione “Colonna di Soccorso“. Maggiori informazioni sono ottenibili scrivendo all’indirizzo info.colonna@satlucomagno.ch 

Scaletta paradiso dei radioamatori

Porte aperte per conoscerci: è questo il motto della manifestazione promossa dal nuovo gruppo di Sostegno Radio Ticino, che si è tenuto alla Capanna Scaletta lo scorso 21 e 22 luglio e organizzata in collaborazione con la SAT Lucomagno.

Ispirato da una visita alla stazione Notfunk di Basilea, il gruppo coordinato da Riccardo Heim del radio club HB9EI, è composto da radioamatori ticinesi che, nel medio-lungo termine, intendono fornire uno o più ponti radio in supporto a enti di soccorso e popolazione nel caso in cui le strutture tradizionali venissero meno alla loro efficienza.

L’obiettivo primario è però stato quello di “creare attività radio” in compagni di alpinisti ed escursionisti, per conoscere e farsi conoscere. In occasione dell’evento, per tutti gli interessati presenti o di passaggio nella regione della Greina, sono state predisposte due stazioni radio dedicate alle comunicazioni locali (Ticino) e a lunga distanza (Europa e oltre).

Domenica alle 5:00 di mattina c’è stato il momento ideale per provare i contatti con gli amici radioamatori americani sfruttando le condizioni di riflessione delle onde radio inviate dall’altra parte del globo dove, per i fusi orari, sarà ancora sera.

Oltre a far riscoprire il fascino della radio, questi due giorni sono stati anche un’ottima occasione per fornire risposte a colore che nutrono curiosità sul tema per prendere contatto con chi fosse interessato al progetto.
fonte: LaRegione, articolo del 18 luglio 2018

Inaugurazione del ristoro Capanna Dötra

© www.montagneticinesi.ch

guarda le foto dell’evento

ascolta l’intervista a Enea Solari

Lo scorso 31 maggio, dopo oltre un anno di chiusura dovuta a lavori di adeguamento, l’ex Capanna Dötra (situata a 1’750 m s/m, di proprietà della SAT Lucomagno di Olivone), si è presentata al pubblico con la nuova denominazione di «Ristoro di montagna con alloggio Capanna Dötra» e un nuovo team di gestione.

Ad annunciarlo, e non senza soddisfazione, è Enea Solari, il nuovo presidente della SAT Lucomagno. Si tratta, questo, di un cambiamento non solo di nome, ma anche sostanziale. La raggiungibilità veicolare della capanna è stata la ragione determinante per la modifica dettata della Legge sugli esercizi alberghieri e sulla ristorazione (Lear). Impostazioni strutturali interne e di sicurezza di polizia del fuoco rendono ora confortevole la presenza degli ospiti che sono accolti dal nuovo personale posto sotto la responsabilità e direzione di Christian Zaninelli, persona d’esperienza e conosciuta ai frequentatori di esercizi alpini, scelto tra un gruppo di candidati pretendenti.

Se, come ci conferma il presidente Enea Solari, l’accesso al Ristoro è facilitato per coloro che lo raggiungono comodamente in automobile e quindi non forzatamente allenati o capaci di sforzi prolungati per alcune ore, gli appassionati delle escursioni non sono penalizzati, potendo scegliere tra diversi itinerari a piacimento.

Gli itinerari pedestri, per e in partenza da Dötra
Il Ristoro di montagna di Dötra è infatti raggiungibile da Olivone, lungo un bel sentiero segnalato, via Camperio, Piera o via Simöu dopo aver attraversato Sommascona. Un’altra via d’accesso parte da Campra, via Calzanigo, oppure ancora vi è la via classica e molto frequentata che da Acquacalda, Centro Pro Natura, raggiunge Croce Portera e scende comodamente a Dötra attraversando l’ampio e bellissimo terrazzo ricco di pregi naturalistici. Non va neppure dimenticato che il Ristoro si trova su un percorso privilegiato nelle Alpi Lepontine, percorso che collega, ad esempio, la regione del San Gottardo con il Canton Grigioni attraverso il Passo Cantunill, la Capanna Bovarina (1’870 m s/m, di proprietà UTOE Bellinzo­na) attraverso la Val di Campo e il sentiero degli Stambecchi scendendo poi in Alta Val Camadra e raggiungendo la Capanna Scaletta (2’205 m s/m, pure di proprietà della SAT Lucomagno) gestita da Désirée Pini e Marcello Monighetti con il loro staff e ubicata all’imbocco della Greina (il passo della Greina è poco lontano). Ricordiamo che, in questo periodo, proprio la Greina è al centro di una mostra allestita Museo della Valle di Blenio di Lottigna e di altre esposizioni visibili all’Atelier Titta Ratti (dipinti di Bryan Cyril Thurston) e alla Casa comunale di Blenio a Olivone (dipinti di artisti vari).

Con l’inaugurazione del nuovo Ristoro di Dötra, continua Solari, si intende «dare continuità alla tradizione di una presenza costante su tutto l’arco dell’anno per accogliere in modo continuo i turisti che a Dötra cercano e trovano un luogo nel quale rilassarsi, con la vista che spazia sulla Valle e sul massiccio dell’Adula (3’402 m s/m) e sulle cime circostanti». Al di là di questo Dötra vive, ancora oggi, presenze stagionali legate alla tradizione del territorio quali l’agricoltura e la pastorizia che sono e restano la firma attuale di un fiero passato.

Grazie alla disponibilità del nuovo responsabile Christian Zaninelli, che «non ha mancato di riconoscere lo spirito e il valore originari dell’allora capanna» – osserva ancora il presidente SAT – «nulla è cambiato per i soci titolari delle tessere sociali della SAT Lucomagno e di quelle aderenti alla FAT e CAS. I soci potranno infatti continuare a pernottare al Ristoro di montagna vedendosi applicate le tariffe sociali. Per gli ospiti saranno fruibili una camera da 16 posti letto, una da 4 e una da 2».

Telefono del Ristoro: 091 872 11 29. Le proposte culinarie del nuovo gestore privilegiano piatti tipici e genuini, cucinati con prodotti locali e stagionali, preferibilmente a km 0.
fonte: Voce di Blenio, numero giugno 2018

Campionati ticinesi giovanili di arrampicata: la SAT Lucomagno festeggia 4 dei suoi giovani atleti!

guarda le foto dell’evento

Ottimo successo per l’edizione 2018 dei campionati ticinesi giovanili di arrampicata!

Domenica 15 aprile ha avuto luogo al Centro Sportivo di Tenero la seconda edizione dei campionati ticinesi giovanili di arrampicata sportiva, resa possibile da una rinnovata collaborazione tra le varie società alpinistiche attive in tutto il Cantone. Hanno partecipato all’incirca 115 ragazzi tra i 7 e i 17 anni d’età, suddivisi in 7 categorie. La manifestazione ha nuovamente riunito alla parete moltissimi giovani appassionati dell’arrampicata in Ticino.

Oltre all’abbondante centinaio di iscritti, la competizione ha visto la partecipazione di una quarantina di collaboratori volontari e di numerose decine di genitori e semplici curiosi, il cui appassionato tifo ha accompagnato tutto lo svolgimento dell’evento. Anche questa edizione ha dimostrato la vitalità della scena alpinistica ticinese e l’unione tra le società giovanili, confermandosi come uno dei principali momenti di ritrovo per gli appassionati di montagna (giovani e meno giovani) nel nostro Cantone.

Gli organizzatori tengono a ringraziare ancora una volta gli sponsor e partner dell’evento (Stile Alpino, Banca Stato, Tognetti Auto, Chocolat Stella, Splash&Spa, Keforma Switzerland, Trippel Falegnameria, Heinz Stänz, Betoncut SA, Evolution Center Taverne, Fisiotime, l’Ufficio Gioventù & Sport e infine Tior che ha fornito una sanissima merenda ai partecipanti).

Si ringrazia il Centro sportivo di Tenero (e il suo staff) e tutti i volontari che con passione hanno resa possibile lo svolgimento di questa nuova edizione dei campionati.

Qui di seguito l’elenco delle vincitrici e dei vincitori delle varie categorie:

Under 10 (misti)

  1. Lia Gobbi (OG CAS-UTOE Bellinzona)
  2. Lucia Pietrogiovanni (-)
  3. Federica Pintucci (Evolution)

Under 12 (misti)

  1. Davide Torroni (SEV Verzasca)
  2. Elsa Mercoli (Evolution)
  3. Oscar Pagnamenta (Evolution)

Under 14 (misti)

  1. Owen Taddei (SAT Lucomagno)
  2. Asia Leoni (SEV Verzasca)
  3. Nathan Taddei (SAT Lucomagno)

Under 16 (femmine)

  1. Linda De Martino (Evolution)
  2. Alice Crippa (OG CAS-UTOE Bellinzona)
  3. Simona Menozzi (OG CAS-UTOE Bellinzona)

Under 16 (maschi)

  1. Giacomo Mercoli (Evolution)
  2. Janus Patocchi (Scoiattoli)
  3. Mirto Cheda (OG CAS-UTOE Bellinzona)

Under 18 (femmine)

  1. Franca Rudolph (Scoiattoli)
  2. Talisa Antea Fernandez (Scoiattoli)
  3. Lia Vanazzi (SAT Lucomagno)

Under 18 (maschi)

  1. Mario Affolter (Scoiattoli)
  2. Larry Caron (SAT Lucomagno)
  3. Patrick Menegalli (SABB Bassa Blenio)